Pelle eburnea: come conferirle un colorito sano e naturale.

Con l’arrivo di più clementi contingenze metereologiche e con il salire della colonnina del termometro aumenta la voglia di scoprirsi e di esporre il corpo ai primi tiepidi raggi solari. Non tutti amano il proprio colorito e la carnagione dorata, oltre a rappresentare un ottimo camouflage ottico per piccoli e grandi inestetismi, si impone, complici molti personaggi dello star system, come uno degli status symbol da sfoggiare alla pari di un abito sgargiante o un vistoso gioiello.

Se state pensando di affidarvi ad un autoabbronzante viso o corpo, sicuramente saprete già che, ai fini di una performance ottimale del prodotto (parliamo dell’uniformità nella pigmentazione delle aree corporee), è opportuno sottoporre preventivamente le aree da trattare a scrub e idratazione intensiva, almeno nella settimana antecedente l’applicazione.  Il meccanismo d’azione di tutti gli autoabbronzanti infatti si basa su una semplice reazione colorimetrica tra il diidrossiacetone (DHA) presente negli autoabbronzanti e gli amminoacidi della cheratina, ovvero la proteina maggiormente espressa a livello epidermico. Tale reazione (reazione di Maillard) genera la formazione di complessi colorati dal giallognolo al bruno che conferiscono la caratteristica colorazione “abbronzata” alla pelle, senza nulla aver a che fare, ovviamente, con la naturale melanogenesi cutanea. Creare delle formulazioni contenenti DHA è complicato sia a causa dei problemi di stabilità della sostanza, sia per l’odore particolare che conferisce ai preparati, sia per le sue incompatibilità con molti modificatori reologici (regolatori delle proprietà di scorrimento e della texture). Di conseguenza, tutto il mio plauso ai cosmetologi formulatori i quali nel corso degli anni sono riusciti a trovare numerose soluzioni per creare degli autoabbronzanti sempre migliori (ricordo di averne usati durante l’adolescenza ma di non aver avuto risultati impeccabili!).

comodynes-salviette

Le salviette Comodynes in puro cotone, distribuite in Italia dall’Istituto Ganassini,  sono arricchite di acido jaluronico per consentire una naturale idratazione; ogni salvietta contiene un contenuto di autoabbronzante in quantità adeguate da servire per il viso, collo e decolletè oppure mezza gamba. L’effetto “abbronzatura” compare entro 3 ore dall’utilizzo e il risultato permane per ben quattro giorni. Ogni confezione contiene 8 salviette e costa €11,20.

 

Con mia grande sopresa ho scoperto che due autoabbronzanti molto efficaci e piacevoli da usare, ovvero Jambes Divines e l’autoabbronzante viso Teint Divin di Caudalie non compaiono più sul sito italiano dell’azienda. Spero non siano usciti fuori produzione, in ogni caso ho ricevuto dei buoni feedback in passato dalle mie clienti. Il primo costa(va) €26,90 per 100 ml di prodotto, mentre il secondo €20,20 per 30 ml.

Se l’obiettivo è quello di sfoggiare un incarnato più naturale e vicino ai propri colori, meglio lasciar perdere il color “carota” degli autoabbronzanti; può essere una soluzione impiegare creme colorate e abbinare delle terre per scolpire i propri lineamenti.

La comodità delle BB cream è innegabile: protezione dai raggi UV, idratazione e miglioramento del colorito, tutto in un unico gesto. Se poi a questi effetti aggiungiamo anche l’azione scavenger contro i radicali liberi, presente nella Crème Prodigieuse DD dei laboratoires Nuxe, la routine quotidiana risulta molto più semplice e veloce. L’unica pecca che riesco ad ascrivere a questo prodotto è l’odore non proprio gradevole, mentre gli altri della gamma Prodigieuse hanno tutt’altra sensorialità.

dd créme

Protezione solare 30, estratti di Limonio blu e tè bianco con burro di Karitè rendono questo prodotto uno tra le migliori creme tutto in uno in commercio in farmacia. Il suo costo è di €21,50 per 30 ml.

Il mio consiglio per un effetto bonne mine impeccabile è quello di aggiungere una terra colorata sull’area degli zigomi e dei contorni del viso oltre che su collo e decolletè. Le mie terre preferite sono quelle di La Roche Posay e BioNike.

78778

924993241_17232_defence_color_sun_touch

Toleriane Teint Poudre soleil contiene tre pigmenti da miscelare prelevando la giusta quantità di prodotto con movimenti rotatori del pennellone. La confezione contiene 12g di terra e costa €24,50. Le terre Defence Color Sun Touch di BioNike sono disponibili in due colori differenti più una versione prismatica, con tre nuances disposte a nido d’ape. Costa €22,00 e la confezione contiene 10 grammi di prodotto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...